Gli acquarelli di Claudio Jaccarino

 

Nato a La Spezia nel 1952, Claudio Jaccarino ha trasformato la "necessità interiore" di dipingere e disegnare in passione, lavoro e studio. Insegna nel Laboratorio di Cromografia della Comuna Baires, a Milano e in progetti sperimentali nelle Scuole. Testimone partecipe, restituisce su carta e su tela la propria visione soggettiva delle persone, del paesaggio, dei colori. "Possiamo cambiare il mondo cambiando i nostri pensieri": l'espressione pittorica di Claudio è insieme estetica ed etica. Un famoso samurai diceva: "Bisogna vedere con forza, guardare con dolcezza". La pittura è un’esperienza di esplorazione - non soltanto visiva, ma anche tattile, uditiva, sinestetica - e un’esperienza di ambientamento, nel senso che il pittore si fa tutt'uno con il paesaggio, con il mondo che lo circonda, vi si installa e vi si trova a suo agio.

 

Gli acquarelli di Claudio Jaccarino sono stati realizzati sulle pagine della “Guida pratica dei luoghi di soggiorno, Marina del Tirreno e delle isole” del Touring Club Italiano (volume 1, edizione 1964), precedentemente preparate con gesso.

 

 

GUARDA GLI ACQUARELLI DI CLAUDIO JACCARINO